scritti politici

Français    English    Italiano    Español    Deutsch    عربي    русский    Português

Silvia Cattori

"Quelli che hanno il privilegio di sapere hanno il dovere di agire." Albert Einstein

2004


Ricercare la verità è il dovere di ogni individuo e particolarmente di ogni giornalista. Ognuno deve cercare di uscire dall’ignoranza nella quale i poteri dello Stato e dei media cercano di rinchiuderlo. Ogni persona deve saper superare gli ostacoli che gli impediscono di vedere l’altro lato dello specchio.

La nostra dignità è nel cercare la verità con onestà, coraggio e determinazione qualunque siano le conseguenze che incombano.

Dare informazioni indipendenti e oneste, dire la verità sulle diverse forme di terrore e d’oppressione praticate da certi governi, puo’ contribuire alla pace, a salvare delle vite, ad alleviare sofferenze.

Anche se denunciando gli abusi e i crimini ci si espone a minacce e ritorsioni, non bisogna mai lasciarsi intimidire nè cedere alla paura. Ci si deve impegnare a mettere in evidenza la sofferenza delle vittime che chiedono trattamenti umani, giustizia, libertà. E’ da questo lato dello specchio che la verità ci aspetta e ci fissa con tenerezza.

Breve biografia

Silvia Cattori è una giornalista indipendente, di nazionalità svizzera (Ticino) e di madrelingua italiana. Gli anni trascorsi oltremare, in particolare in Sudest asiatico, Oceano indiano e Africa, negli ambienti diplomatici e delle Nazioni Unite, le hanno dato una certa comprensione del mondo, dei suoi meccanismi di potere e delle sue ingiustizie. Testimone, nel 2002, dell’operazione « Scudo Difensivo », condotta dall’esercito israeliano in Cisgiordania, restò scioccata dalla barbarie dell’armata israeliana. Da allora, si dedica a attirare l’attenzione del mondo sulla sofferenza del popolo palestinese che vive sotto questo brutale regime coloniale. È autore, tra l’altro, di : Asie du Sud-Est, l’enjeu thaïlandais, ed. L’Harmattan, 1979.

Traduzione: Elena Goldoni